L’ASSASSINIO DI LADY GREGOR-UN MISTERO SCOZZESE- di Anthony Wynne

Gli antichi castelli da sempre esercitano su di me un fascino irresistibile: le loro grigie mura sono imbevute dei segreti, la felicità e le tragedie delle molte vite che li hanno abitati, e che in qualche modo sono ancora là.

Protagonista del libro letto in questi giorni è DUCHLAN CASTLE, un antico maniero dall’aria sinistra ubicato nelle Highlands scozzesi e che qualcuno mormora sia infestato. Devo confermare che una certa aria di iattura si respira fin da subito attraverso la descrizione della mobilia vecchia e pesante, le lampade a petrolio che proiettano ombre lunghe e scure, e il consueto malaugurante gufo, appollaiato davanti alla finestra; aggiungiamo un detective totalmente inadeguato e pieno di pregiudizi, l’impressione costante di essere osservati e un po’ di superstizione, e abbiamo tutti gli ingredienti principali de L’ ASSASSINIO DI LADY GREGOR, romanzo datato 1931, facente parte della nuova collana Vallardi dedicata ai CLASSICI DEL GIALLO della British Library.

In una stanza chiusa dall’interno e dalle finestre sbarrate, una notte viene pugnalata a morte Mary Gregor, donna da tutti descritta come premurosa, altruista e rispettosa dei rituali e delle tradizioni di famiglia. Sul corpo senza vita, viene ritrovata una lucente scaglia di pesce.

Un giallo macchinoso e brillante, la cui essenza è custodita nella frase pronunciata da uno dei suoi personaggi principali: “L’inizio di un delitto, come di qualsiasi altra impresa umana, risiede nel profondo dell’animo di qualcuno… Non necessariamente di colui che uccide…” 

A risolvere il mistero dell’omicidio di Lady Gregor, in aiuto del detective Duncan, c’è l’arguto dottor Hailey, medico di professione e criminologo dilettante. In modo rispettoso e mai fuori dalle righe e armato di logica inappuntabile, riesce a scoprire chi si nasconde dietro al perverso intrigo.

Osservazione, deduzione, esclusione, questi i tre principi su cui si basa il metodo utilizzato da Hailey per arrivare alla soluzione del’enigma “della camera chiusa” e sebbene si tratti di un romanzo, mi ha fatto pensare a quanto fosse molto più difficile in passato, senza tutta la tecnologia che abbiamo oggi, condurre delle indagini senza incappare in errori, sviste e fraintendimenti.

Bello il colpo di scena finale. Applausi alla copertine della collana che si rifanno ai manifesti originali delle ferrovie britanniche degli anni ’30 del secolo scorso, le trovo raffinate e accattivanti.

l'assassinio di lady gregor

AUTORE: Anthony Wynnet
TITOLO: L’assassinio di Lady Gregor
EDITORE: Vallardi A.
GENERE: Gialli classici