AGATA RUBATA di Valerio Musumeci

Una bella sorpresa il primo romanzo di Valerio Musumeci, intitolato AGATA RUBATA e pubblicato da Bonfirraro Editore: lo stile è frizzantino, ironico e piacevole.

Si scivola facilmente nel mood della narrazione e altrettanto agevolmente si comincia ad apprezzare l’ambientazione caratteristica, impreziosita da personaggi variegati e originali; in particolare il giornalista Salvo Lanza, il protagonista cinico e senza scrupoli di questo bizzarro noir nel quale nessuno muore, ma anzi rinasce.

Siamo a Catania dove la tanto attesa festa di Sant’Agata viene annullata da un’ordinanza del sindaco che millanta una presunta allerta meteo: i devoti insorgono. La città inoltre è scossa a causa di alcuni autobus che improvvisamente prendono fuoco; incidenti identici, a breve distanza uno dall’altro che seminano panico tra la gente. Lanza cerca di afferrare la verità e quello che scopre è un fatto a dir poco clamoroso.

Mano a mano che la lettura va avanti, i sogni e le chimere di Lanza si riversano sulla storia, conferendole un’atmosfera lievemente soprannaturale, ma interessante.

Una lettura piacevole che riserva momenti divertenti, qualche mistero da risolvere, fraintendimenti pericolosi, un po’ di folklore siciliano e alcuni rimandi a situazioni della nostra attualità e ad autori eccellenti. Ottimo esordio!

Agata-Rubata_di-Valerio-Musumeci

Valerio Musumeci
Bonfirraro
Giallonero
2021