I nuovi barbari

Mentre in televisione va in onda a ciclo continuo, il monito di lavarsi spesso le mani e evitare le uscite a meno che non siano indispensabili, gli operatori sanitari si spaccano la schiena per cercare di affrontare al meglio la situazione, e una parte delle forze dell’ordine cerca di far rispettare le regole, prolifera una parte di cittadinanza che sembra refrattaria a ogni forma di comprensione. Li ho denominati i nuovi barbari, ossia soggetti che non hanno l’attitudine alla elaborazione, assimilazione e accettazione del fatto che la nostra moderna società possa essere sferzata da aggressive quanto imprevedibili minacce.

La mia casa affaccia su un piccola area di verde pubblico e ieri ho avuto conferma dell’esistenza di sfacciati personaggi di ogni età che in barba ai divieti passeggiano, girano in bici e si assembrano. Credo che oggi più che mai si dovrebbe pensare in un’ottica di comunità, invece di privilegiare un punto di vista egocentrico. Questo momento drammatico dovrebbe essere un’occasione di riflessione.

ultimo logo 1

14 pensieri riguardo “I nuovi barbari

      1. Non so, sembrano non voler accettare. Sono tre giorni cha davanti casa mia si riuniscono dei ragazzini a giocare a calcio. Mi chiedo i genitori come sono messi

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...